«

»

Mar 29

Fratelli d’Italia-progetto FAI

Gennaio 2011

Quest’anno scolastico le classi terze del nostro Istituto hanno aderito al concorso indetto dal FAI che consiste nel gemellaggio con una scuola di un’altra regione italiana.Il nostro compito sarà presentare la nostra città con una nota di umorismo: dietro suggerimento della nostra professoressa infatti non presenteremo  soltanto i lati positivi e turistici, ma anche la città che vediamo ogni giorno, il suo volto nascosto insomma. Faremo tutto questo attraverso un poster pop up con delle apposite “linguette” che serviranno a far muovere i disegni.

Dopo che un gruppo della classe presenterà il progetto alla prof.  e dopo la discussione delle eventuali modifiche,  la classe realizzerà 2 poster,  uno destinato al FAI e uno destinato alla classe a cui verremo gemellati e che verranno spediti attraverso posta.

Febbraio-Marzo 2011

La nostra relazione.

Parlando di Venezia è facile pensare alla romantica versione della città che hanno i turisti, così pura, quasi soprannaturale e fuori dal tempo. Ma questa non è la nostra città! Per questo abbiamo unito le teste decidendo di rappresentare anche la Venezia di tutti i giorni, agli occhi di noi veneziani. Abbiamo quindi lavorato su due argomenti precisi: la Venezia vista dai turisti e la Venezia vista con gli occhi degli abitanti. Dunque il nostro lavoro comprende: 1 La noncuranza nostra nei confronti della città:la sporcizia che la investe, sacchetti abbandonati per le calli, plastica vagante per i canali, muri scrostati e scuri decadenti.2 I turisti: fonte di guadagno, ma anche di problemi. Noi riconosciamo di imbrattare la città,pensando i suoi monumenti come eterni, ma anche loro non scherzano.Con i loro immensi valigioni si fermano a ragionare sulla cartina in mezzo a strette calli, ostruendo il passaggio. A Venezia ci sono delle macchine: noi! La “segnaletica” va rispettata e nelle strade tenuta la destra. Fermi sui ponti e sulle piazze ci chiedono dove sono determinati luoghi, che (come sempre) sono a due passi da lì.3 Dopotutto Venezia è una città bellissima, abbiamo quindi rappresentato anche i suoi pregi e i luoghi caratteristici. I fuochi del Redentore spiccano sullo sfondo, creando un’atmosfera magica sopra il ponte di Rialto.

Nella nostra classe non tutti per dir la verità si sono impegnati con costanza in questo progetto, ma chi l’ha fatto vi assicuriamo, l’ha fatto con il cuore e con tanto amore per la nostra città.

La classe III C