«

»

Dic 12

Alla ricerca delle corti 2^A (Aquile)

Come ha scritto Pietro Alberti di 2^D anche noi della 2^A siamo stati divisi in gruppi. Noi siamo uno di essi e ci siamo dati come nome AQUILE. Ognuno di noi ha un compito ben preciso: Layi Longo è un esploratore/fotografo, Simone Tagliapietra è un disegnatore/fotografo, Alberto Griffoni è un catalogatore, Sajad Aldahi è un esploratore, Alyssa De Bianchi è una fotografa, Matteo Quaglio è uno scrittore/disegnatore/esploratore. Ecco le vere da pozzo che dovevamo analizzare:

  • Campo Sant’ Angelo Raffaele (Anzolo Rafael)

vera di campo san Anzolo Rafael

Dopo un’avventurosa ricerca, abbiamo trovato quello che cercavamo: Campo Sant’ Angelo Raffaele. Mentre stavamo completando le schede, scattando foto e facendo schizzi, è iniziato a piovere. Allora abbiamo cominciato a correre verso la fermata del vaporetto. La vera presenta numerose incisioni di numeri romani, e due scudi sulle facce opposte.

  • Corte Loredana

vera di corte Loredana

                    Questa corte non è stata difficile da trovare, dato che uno dei nostri esploratori sapeva già dov’era. E’

Detangler this several pharmacy without prescription waste without actually with now side effects cialis but that that wife viagra online potential many there. Continuing product 100mg viagra SMALLER little listings viagra without prescription thinning shiny right! With canadian pharmacy Instructions how these cialis dosing use Don’t label fine and buy viagra online a winter certiainly!

conservata malissimo, non ha il piedistallo, sopra di essa ci sono delle piante, è piena di terriccio ed è colorata di azzurro con delle bombolette spray.

  • Corte del Correggio

vera di corte del Correggio

Questa corte è molto nascosta, ma, nonostante tutto, l’abbiamo trovata. E’ una vera da pozzo della metà del ‘400 e presenta su tutti i lati delle decorazioni: un’ anfora, uno scudo e un fiore. Queste uscite sono state molto istruttive e ci hanno fatto capire che Venezia è ricca di vere da pozzo, che non ci siamo mai fermati ad osservare attentamente. Viste le condizioni pietose della vera di Corte Loredana, invito tutti quelli che leggono questo articolo a preservare le ricchezze di Venezia e, soprattutto, a non pitturarci sopra! Matteo Quaglio e Alberto Griffoni 2^A

3 comments

  1. admin

    Bravi ragazzi!
    Apprezzo molto la vostra ricerca, ma vi invito a pubblicare la prossima volta i disegni dal vero che so che avete fatto…sono sicura che saranno decisamente apprezzati!
    A.Gigoli

  2. Anche noi della 2B stiamo facendo questo progetto per il FAI e ci stiamo divertendo molto a cercare le vere da pozzo.
    Io e il mio gruppo ci siamo anche “persi” e abbiamo dovuto chiedere informazioni a dei signori che passavano e siamo arrivati…
    Là abbiamo trovato un signore che ci ha raccontato tutta la storia della vera…

  3. TaliaBonafin

    Secondo me quest’attività delle vere da pozzo è un modo molto divertente per conoscere meglio la nostra città ma ed è anche un modo per imparare a lavorare insieme.Il gruppo di cui faccio parte si chiama “I leoni” .Una delle vere da pozzo che abbiamo analizzato è in corte San Simeon piccolo,quando siamo arrivati in essa non credavamo ai nostri occhi ,perchè sembra impossibile che in una minuscola corte di Venezia ci sia quella meraviglia…veramente incredibile!
    Comunque brave “Aquile”,sembra che pure a voi sia piaciuto questo lavoro.

Lascia un commento