«

»

Feb 23 2018

progetto Manzoni Mani in orto

MANI IN ORTO  11 APRILE

Riccardo Bermani dell’associazione About ha presentato la piccola squadra che sta lavorando con i bambini di tutte le classi della scuola Manzoni.

Oltre a lui, urbanista, coltivatore, attivo membro del quartiere e uno dei promotori dell’orto a San Giacomo dall’Orio,

partecipano al progetto:

-Sandro Milan,maestro cestaio,che,giocando, ha insegnato a intrecciare i rami di salice per recintare le aiuole e costruire lo spazio di compostaggio

– Stefania Favaretto,educatrice di formazione steineriana,che si occupa di illustrare l’importanza della costruzione

e del mantenimento della biodiversità nelle relazioni tra specie vegetali anche in un piccolo orto, avviando così un primo discorso permacolturale alla portata dei bambini.

Ha spiegato per esempio come le associazioni di specie si aiutino reciprocamente e come attirino gli insetti a loro utili.

– Dora Normanno,appassionata conoscitrice di piante spontanee alimurgiche(edibili) e delle proprietà fitoterapiche che illustra loro le proprietà curative delle varie piante aromatiche e non.

 

Insomma un discorso bello e articolato.

 

A causa dell’impossibilita’ di lasciare i bambini alcuni di loro erano presenti nonostante l’incontro fosse rivolto agli adulti e propedeutico ad appoggiare da parte delle famiglie l’esperienza e ad aiutare i bambini a viverla anche fuori dalla scuola; ma, proprio grazie a questo piccolo disguido, è stato bello e rivelatore vedere come si siano divertiti i bambini e quanto abbiano imparato anche riflettendo sull’origine dei nomi delle piante insieme ai loro insegnanti.

Per fare un piccolo esempio: l’achillea che si dice Achille usasse per curare le sue ferite di guerriero o il tarassaco che vede nell’origine dalla parola greca il porre ‘rimedio allo scompiglio’ per rimettere ordine nell’organismo, e molti altri.

Tra pimpinelle e rucolette spigate sino ad avere bellissimi e altissimi fiori (sempre commestibili!) le piante vengono anche lasciate crescere per fare vedere ai bimbi come si sviluppano sino al seme.

 

Non solo. Stanno tutti insieme realizzando un erbario e una raccolta di semi ricollegandosi al ruolo di granaio che aveva nell’antichità l’edificio della scuola stessa e stanno anche costruendo una piccola biblioteca ad uso della scuola sul tema.

È stato lanciato a questo proposito un invito a chi avesse libri, libretti e manuali vari sul tema a portarli e a donarli alla scuola.

 

I genitori presenti si sono augurati che questa bellissima esperienza possa protrarsi l’anno prossimo e in futuro in modo che i bambini possano vedere le annuali che non ricresceranno e dovranno essere nuovamente seminate mentre le altre piantine cresceranno ed esprimeranno sempre più lo spettacolo straordinario di cui ora già tutti possiamo godere la crescita rigogliosa.

Questo progetto porta con sé un vero tripudio di vitalità,un lascito bellissimo per gli anni futuri.

Viva l’Orto Manzoni!

 

Lascia un commento