«

»

Feb 15

Pray for Paris

 

 

parigi

Quell’ avvenimento ha suscitato in me molti sentimenti, i primi sono stati la rabbia e la paura .

Perché è una cosa ingiusta, molto ingiusta, che ha fatto vittime innocenti. E ho paura che succeda di nuovo, forse anche più vicino a noi. Sono vicina a Parigi.

Vittoria 2C

 

Questa notizia mi ha molto sconvolta, messo molta paura e allo stesso tempo ho provato molta tristezza e dispiacere per i francesi e soprattutto per Valeria la cui famigli abita vicino a mio nonno.

Non capisco perché certa gente sia così assetata di morte e vendetta e valuti la vita umana meno di nulla.

Costanza 2C

 

Tra i morti di Parigi l’unica italiana: Valeria Solesin nata a Venezia. Valeria 28enne era una ragazza solare e simpatica e buona. Si trovava a Parigi per aiutare la gente più debole! I bambini della metropolitana. Io sono Parigi.

Tommaso 2C

 

ISIS: odio, odio, odio; nient’ altro.

In una persona così tanto odio non ci può essere: odio verso gli altri e verso se stessi. Chi si fa esplodere, infatti, non ama prima di tutto la vita che dio gli ha donato. Chi cresce il proprio figlio perché diventi un kamikaze assassino e festeggia la sua morte non è una madre: anche tra gli animali le mamma proteggono la vita dei loro figli. L’ unica cosa che per loro è importante è che quella bomba arrivi a destinazione e uccida giovani, vecchi e bambini.

Camilla 2C

 

E’ difficile parlare di questo, è difficile pensare a questo, penso che la cosa migliore che possiamo fare per la Francia, per Parigi e anche per tutti noi, sia il totale silenzio, in questo momento la tristezza è nei nostri cuori, in Francia, specialmente a Parigi dove oltre 100 persone sono morte al Bataclan uccise da uomini armati. Non parole ma un silenzioso, grande abbraccio avvolga vite e parenti delle vittime, e tutti quelli che conoscevano e amavano la vittima più vicina a noi la veneziana Valeria Solesin.

Lucia 2C

 

Fermiamoci un minuto per stare vicini alle persone che venerdì 13 novembre 2015 hanno perso un loro caro. Il mondo peggiora di giorno in giorno, abbiamo inventato la civiltà ma non abbiamo saputo insegnarla, quindi è anche colpa nostra. La cosa peggiore è vedere la gente che si esprime con questi fatti che creano ancora più razzismo, odio e guerra adesso non si combatte più come nel 1900, adesso ci sono le bombe nucleari, e se ne esplode una è la fine. E in quel caso non basterà professare la pace, sarà solo il fallimento del genere umano. Einstein disse questa frase: “Non so come si combatterà la terza guerra mondiale, ma so come si combatterà la quarta: con pietre e bastoni perché la terza raderà al suolo tutto.”

Marco 2C

 

quello che è successo venerdì scorso è un evento tragico. Il mio cuore è accanto ai francesi e a tutte le persone che hanno perso i loro amici e i loro parenti in questo ignobile gesto. La rabbia mi fa dire che dichiarare guerra a questo popolo è giusto ma poi rifletto e penso che morirebbero altre persone innocenti. Una cosa è certa: bisogna cercare di fermarsi al più presto.

Leonardo 2C

 

Questi atti di violenza sono sicuramente eventi che non devono accadere, ma bisogna anche chiedersi perché questi popoli mussulmani, provano rancore contro noi occidentali, dal passato l’occidente, sfrutta l’Africa, con campagne militari e con l’utilizzo di missili abbiamo ammazzato persone africane innocenti, anche donne e bambini.

Giovanni 2C

 

Parigi, una città incantevole, è stata assalita da terroristi che hanno diffuso un messaggio: quello di avere paura e di non sentirsi mai al sicuro. Questa paura non è solo a Parigi, ma in tutta Europa, e forse in tutto il mondo. Penso  a quei ragazzi che stavano ascoltando un concerto e in un attimo il terrore, la morte. A questi ragazzi sto molto vicino perché poteva succedere a me  e ora ho perché in ogni evento importante potrebbe succedere un potenziale attacco.

Filippo 2C

 

 

Lascia un commento